… SCARICARE LA
RIVISTA AGGIORNATA
IN FORMATO PDF

ANDARE AL DOWNLOAD

… ORDINARE
GRATUITAMENTE LA
RIVISTA ABOUT TRUST

ORDINARE

In Poche Parole

Signor Pearce, cosa ne pensa della ...

responsabilità?

L’ex campione di snowboard Kevin Pearce racconta il grave incidente che ha posto bruscamente termine alla sua carriera – e quello che questa esperienza gli ha insegnato.

Illustrazione Joe Waldron

Vi sono persone che trovano ridicolo indossare un casco. Mentre vanno in bicicletta o praticano altre attività sportive – pensano di poterne fare a meno. Cosa succederà mai! Quando queste persone ascoltano la mia storia, il loro sorriso scompare presto. La mia esperienza dimostra che un casco può fare la differenza tra la vita e la morte.

Se quella sera di Capodanno nel 2009 non avessi indossato una protezione per la testa, oggi sicuramente non sarei qui. Almeno questo è quello che dicono i medici. All’epoca ero uno dei principali snowboarder al mondo e mi stavo allenando per i Giochi Olimpici a Salt Lake City. Durante un trick particolarmente difficile ho perso il controllo. Ho sbattuto la testa contro l’half pipe ghiacciato e mi sono procurato delle lesioni gravi. L’importante per me è essere sopravvissuto. 

Ancora oggi ho problemi agli occhi, ma non mi lamento e non guardo indietro. Perché la fortuna che ho avuto è diventata per me un dovere. Nel 2014 assieme a mio fratello ho fondato “Love Your Brain”. Vogliamo fare in modo che le persone siano più attente alla loro sicurezza. Il cervello è l’organo più importante che abbiamo, quello che ci rende degli esseri umani. Viaggio molto per il mondo, tengo conferenze e voglio sensibilizzare sulla sicurezza e la salute. La fondazione si occupa di una grande community aiuta nelle terapie e nei programmi di recupero per coloro che soffrono di una lesione cerebrale. 

Può sembrare presuntuoso, ma penso che grazie alla mia fama posso smuovere qualcosa. Penso che le parole abbiamo un grande potere. Inoltre, l’attrezzatura di sicurezza deve essere affidabile al 100 percento. È fondamentale sapere di potersi fidare della propria attrezzatura. Solo così gli sportivi professionisti possono dare il massimo e gli appassionati nel tempo libero possono godersi lo sport. Io stesso non vedo l’ora che torni l’inverno perché potrò riprendere lo snowboard. Da tempo non lo pratico più a livello agonistico, ma solo per passione, per divertirmi con gli amici. Praticare snowboard mi piace ancora di più perché ora so che non è una cosa scontata. Prima di partire controllo sempre la mia attrezzatura, per vedere che sia tutto a posto. Perché so meglio di chiunque altro che potrebbe salvarmi la vita.


Foto: privato

Kevin Pearce, 30 anni, è un ex atleta americano di snowboard. Per anni è stato uno dei migliori nel suo sport. Nel 2009 un grave incidente durante un allenamento ha messo fine alla sua carriera.